Info | Contatti | 5 MOTIVI PER ISCRIVERSI AL CReI
Lunedi
22 Gennaio
2018

Homepage Primo piano News dal CROI Congressi Terapia Interviste Varie Archivio
Nasce la societÓ italiana di gastro reumatologia

 

4/7/2014

Artrite reumatoide, Spondiloartriti, Morbo di Crohn e Rettocolite ulcerosa, quest’ultime due denominate malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI), sono apparentemente malattie diverse, senza grandi punti di contatto.

Solo di recente si è individuato un meccanismo eziologico comune: “Sia nelle malattie gastrointestinali che in quelle reumatologiche infatti c’è un aumento dell’infiammazione mediato da molecole chiamate citochine, che producono il danno articolare da una parte e della mucosa intestinale dall’altra” spiega il Prof. Vincenzo Bruzzese, presidente della nuova società scientifica SIGR e Direttore della UOC di Medicina Interna Servizio di Reumatologia dell’Ospedale Nuovo Regina Margherita di Roma. “La citochina più coinvolta in questo processo è denominata Tumor Necrosis Alpha (TNFα) ed esistono, da alcuni anni, dei farmaci biologici  fondamentali per la cura di questo gruppo di patologie apparentemente eterogenee”.

Il collegamento è stato suggerito dal fatto che alcune MICI , nel loro decorso, possono complicarsi con patologie di tipo reumatico, ad esempio a carico della la colonna vertebrale, le enterospondiloartriti, ma anche a carico delle articolazioni periferiche, con un quadro clinico simile all’artrite reumatoide.

La SIGR nasce con lo scopo di approfondire gli studi sia dal punto di vista epidemiologico che diagnostico e terapeutico su questa intrigante associazione tra le malattie reumatiche e quelle gastroenterologiche.

Apparati ed organi apparentemente così diversi e così lontani che invece hanno uno stretto rapporto  soprattutto dal punto di vista della reciproca influenza nell’indurre la patologia.  “La SIGR si propone  di far dialogare e collaborare strettamente le figure del reumatologo e del gastroenterologo , al fine di meglio studiare queste profonde correlazioni  e di procedere ad una condivisione maggiore su  protocolli terapeutici , screening e follow up” afferma il Prof. Bruzzese, presidente della neonata società.

Il fine ultimo della SIGR è quello di migliorare le conoscenze per meglio curare i pazienti affetti da patologie croniche , spesso invalidanti, che colpiscono contemporaneamente l’intestino e le articolazioni e che hanno una causa comune. Patologie che sommate insieme contano circa 1 milione  di pazienti solo in Italia e il cui impatto sul peggioramento della qualità della vita è estremamente pesante.


Invia ad un amico Stampa l'articolo
Iscriviti alla Newsletter
Registrati
Condividi
 
Interviste Prossimi Congressi I pi¨ letti del mese
Qual Ŕ l'attivitÓ dei centri ambulatoriali di reumatologia? il caso del Veneto
Come medici e pazienti con fibromialgia giudicano i farmaci
Congresso Cora 2015, novitÓ dal faccia a faccia tra i due presidenti italiani
La febbre di origine sconosciuta nell'anziano: una prospettiva reumatologica
Leggi
L'attitudine del paziente influenza l'aderenza terapeutica nelle malattie infiammatorie?
Leggi
I primi 100 giorni del nuovo CROI. Intervista a Stefano Stisi
Leggi
Gotta, tante novitÓ dal congresso EULAR
Leggi
Archivio Archivio Archivio
Il Giornale del CROI
Testata Registrata al Tribunale di Milano
Direttore Editoriale: Dott. Stefano Stisi
Direttore Responsabile: Dr. Danilo Magliano
Editore: MedicalStar via San Gregorio, 12
20124 Milano - info@giornaledelcroi.it
P.Iva: 09529020019
╚ vietata la riproduzione anche parziale.
Home
Primo piano
News dal CROI
Congressi
Terapia
Interviste
Varie
Archivio
Newsletter
Condividi
Il sito web di CROI non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto